Corinaldo (AN) - Progetto Archeonevola

Scavi e ricerche nella necropoli picena e romana di Corinaldo e nella Valle del Nevola (Ancona)

Foto ndi una fase degli scavi

Coordinatore/responsabile della missione

Federica Boschi

Ambito di ricerca e settori ERC di II livello

  • Discipline archeologiche dalla preistoria all'età medievale
  • SH3 Ambiente, spazio e popolazione: studi ambientali, geografia, demografia, migrazioni, studi regionali e urbani
    SH6 Lo studio del passato umano: archeologia, storia e memoria (12 III livello)

Data di attivazione scavo e durata

Il progetto di ricerca è attivo dal 2017 e lo scavo nella necropoli in località Nevola a Corinaldo, in concessione MIBACT, dal 2018.

Di seguito i periodi delle campagne di scavo finora svolte:

  • Campagna 2018: dal 18/06/2018 al 20/07/2018
  • Campagna 2019: dal 17/06/2019 al 12/07/2019
  • Campagna 2020: dal 03/08/2020 al 14/08/2020
  • Campagna 2021: dal 04/07/2021 al 30/07/2021

Descrizione

Gli scavi nella necropoli picena e romana di Corinaldo si inseriscono nell’ambito delle ricerche condotte da ArcheoNevola, un progetto multidisciplinare che applica metodologie di esplorazione e mappatura territoriale anche di tipo non distruttivo per l’analisi diacronica della valle del Nevola (nelle Marche settentrionali), ancora scarsamente nota dal punto di vista archeologico e con molte lacune nella conoscenza delle dinamiche di popolamento più antiche. Indagini aeree e geofisiche, infatti, hanno portato alla recente scoperta a Corinaldo di una necropoli picena orientalizzante composta da grandi fossati anulari e lo scavo del circolo maggiore ha riportato in luce una tomba principesca riferibile a un personaggio di rango della cultura picena.

Al nucleo tombale più antico si affianca un sepolcreto di età romana, la cui esplorazione si sta rivelando altrettanto importante per la ricostruzione del paesaggio funerario e della sua evoluzione nel tempo, anche in rapporto agli aspetti ideologici e della ritualità associata.

Le indagini archeologiche sono anche connesse a un intervento moderno di trasformazione territoriale, secondo le procedure della moderna archeologia preventiva.

Informazioni per gli studenti

Sono ammessi allo scavo esclusivamente studenti in possesso di attestato di frequenza dei corsi sulla sicurezza nei cantieri archeologici e di certificato d’idoneità alla mansione di archeologo (visita medica). Ai partecipanti è garantito vitto e alloggio (dal lunedì al venerdì di ogni settimana lavorativa), mentre per il viaggio non è previsto rimborso.

Mappa

Il sito della necropoli di Contrada Nevola